Posted on Leave a comment

5. Preghiere dei Fedeli – 19 gennaio 2020

L’Agnello di Dio

Celebrante. Gesù, Agnello senza macchia, ha preso su di sé le nostre colpe. Nella Preghiera dei fedeli gli chiediamo il coraggio dell’impegno cristiano, per vivere liberi dal male, operando ciò che è bene sotto lo sguardo di Dio.

Lettore. Preghiamo insieme e diciamo: Agnello di Dio, preservaci dal male.

1. Preghiamo per la santa Chiesa. I cristiani di ogni tempo sono impegnati nell’annuncio del Vangelo, sull’esempio di Giovanni Battista che presentò con franchezza ai suoi contemporanei Gesù come l’Agnello di Dio.
Perché la Chiesa sappia ricordare al mondo che solo Cristo può portare in maniera piena la liberazione degli uomini dal peccato, preghiamo.

2. Per i predicatori, i catechisti, gli insegnanti di religione, gli educatori cristiani. Anch’essi sono precursori chiamati ad annunciare il Signore alle nuove generazioni.
Perché come Giovanni Battista sappiano indicare soprattutto ai giovani il Cristo, che libera dall’egoismo e apre all’amore verso Dio, preghiamo.

3. Per i responsabili della cosa pubblica. Non pochi di loro a volte usano male del potere di cui godono, e sono sordi alla voce interiore della coscienza.
Perché sensibili al richiamo morale perseguano nella società solo ciò che è giusto, sapendo di dover rendere conto un giorno al Signore, preghiamo.

4. Per i cristiani che si trovano in situazioni di peccato. Forse molti persistono nel male, perché non avvertono ancora la presenza liberatrice del Signore.
Perché docili all’ascolto della Parola, scoprano in Cristo colui che toglie i peccati del mondo, e trovino nel sacramento del perdono la gioia di affidarsi alla sua misericordia, preghiamo.

5. Per la nostra comunità (parrocchiale). Siamo chiesa, comunità di peccatori perdonati, e sollecitati dal Signore a perdonare i loro fratelli.
Perché il saperci salvati nel sangue dell’Agnello ci suggerisca nella vita di ogni giorno comportamenti di perdono e di amicizia fondati sulla fede, la speranza e l’amore, preghiamo.

Celebrante. O Dio nostro Padre, siamo stati rinnovati dal sacrificio in croce del tuo Figlio, Agnello immacolato. Aiutaci a comprendere la nostra fragilità, e rendici tenaci nella volontà di compiere il bene. Te lo chiediamo per lo stesso Cristo nostro Signore.


(tratto da: E. Bianco, Preghiera dei fedeli, proposte per le domeniche e feste degli anni A-B-C – Elledici 2002)

Lascia un commento