Posted on

Incarnazione digitale. Custodire l’umano nell’infosfera

OSPITE A RSI RADIOTELEVISIONE SVIZZERA

La Chiesa nella Rete

Nel 1989 Tim Berners Lee presentava al Cern di Ginevra il progetto del World Wide Web.

Trent’anni dopo, che cos’è diventata la “rete”? Una realtà che ci avvolge e cambia relazioni e comportamenti. La Pastorale Universitaria di Torino ha deciso di lanciare il primo progetto di apostolato digitale per capire come la Chiesa può essere parte attiva nella rivoluzione digitale. In studio RSI Radiotelevisione svizzera, il direttore don Luca Peyron.

OSPITE DEL FESTIVAL DELLA TECNOLOGIA

FESTIVAL DELLA TECNOLOGIA

È noto come l’avvento delle nuove tecnologie, con la conseguente espansione dell’universo digitale, abbia definitivamente modificato il nostro rapporto con il mondo sensibile. Lo è forse meno l’idea che abbia avuto un impatto significativo anche sul nostro modo di dialogare con il trascendente e l’idea stessa della finitezza umana. Quali sono oggi i nuovi codici e le nuove pratiche tecnologiche che arricchiscono l’esperienza religiosa quale percorso di conoscenza e di senso?

Tavola rotonda

MARTEDÌ 5 NOVEMBRE

Il docente di teologia presenterà “Incarnazione digitale" durante la manifestazione letteraria “Un caffè con l’autore" il giorno martedì 5 novembre 2019 dalle ore 20:45.

L’evento ad ingresso libero si terrà presso la biblioteca civica “Alvaro Corghi", nel comune di Ciriè.

Tavola rotonda

GIOVEDÌ 10 OTTOBRE

Nel 1949 nasceva l’ACEC – Associazione Cattolica Esercenti Cinema – con l’obiettivo di coordinare, tutelare e promuovere le Sale della Comunità, strutture polivalenti che agiscono in ambito ecclesiale per sviluppare una pastorale della cultura attraverso il linguaggio audiovisivo. Film, ma anche rappresentazioni teatrali, concerti e qualsiasi spettacolo o forma di intrattenimento capace di radunare una comunità.

Il 2019 è quindi l’anno delle celebrazioni per il settantesimo anniversario dell’associazione.

Tra i festeggiati c’è anche il Cinema Jolly di Villastellone, una sala da centottanta posti per un paese di quasi cinquemila abitanti, fedele affiliato all’ACEC che quest’anno vede compiersi anche il suo ventesimo anno di attività dopo la ristrutturazione che ne consentì la riapertura.

È quindi una piacevolissima coincidenza che sia stato scelto come una fra le settanta sale di tutta Italia in cui, da marzo a novembre, si sta celebrando l’anniversario dell’associazione attraverso l’iniziativa “Costruiamo la comunità – dai social network alla comunità umana”.

A Villastellone il programma si svilupperà in cinque serate, sempre di giovedì, tra ottobre e novembre:

  • nella serata di apertura, il 10 ottobre alle ore 21.00, interverrà don Luca Peyron, docente universitario di Teologia dell’innovazione, chiamato ad affrontare il tema della complessa interazione tra comunità umana e comunità virtuale. Don Peyron dialogherà con don Mauro Grosso, viceparroco, con il sindaco Francesco Principi, con l’assessore all’istruzione e alla cultura Caterina Nicco e con i volontari che gestiscono il cinema.
  • nelle serate successive:
    -17 e 24 ottobre
    -7 e 14 novembre
    saranno proiettati alcuni film che raccontano diversi modi di vivere e costruire la comunità.Tutte le proiezioni inizieranno alle ore 21.00.

Con questo programma il cinema Jolly vuole affermare di essere una realtà tutt’altro che spenta, nonostante il fortissimo potere di attrazione che i vicini multisala hanno sul pubblico, e impegnarsi a vivere sempre di più la propria vocazione di Sala della Comunità.