Giovani, Chiesa e comune umanità

20,00 19,00

Percorsi di teologia pratica sulla conversione pastorale

Autore: Salvatore Currò

È la penna di Emmanuel Falque, professore all’Institut catholiquedi Parigi, che introduce la nuova opera del teologo e catecheta Salvatore Currò. Analizzando il titolo, Falque scrive: «I primi due termini (…) si focalizzano nel terzo. Se i giovani oggi sono perlopiù sulla soglia (prossimità) e la Chiesa è al centro (identità), occorre trovare, o inventare, un ponte che vada da una parte all’altra; le nuove generazioni, infatti, ignorano generalmente il significato culturale della fede della Chiesa, che è riconosciuta solo in quanto portatrice di un contenuto di fede per alcuni. “Comune umanità” non è allora un’espressione vuota. Non allude al riconducimento del divino all’umano o della trascendenza all’immanenza. Al contrario!
Non è sufficiente essere uomo per riconoscersi figlio di Dio. Ma, per il fatto che Dio è divenuto uomo (e che dunque l’”Incarnato” dice chi noi siamo come anche chi Lui è), una autentica pastorale potrà e dovrà appoggiarsi innanzitutto sull’essere-in-comune della nostra umanità» (dalla Prefazione).

cod. 06723
EAN 9788801067231

Formato: 14×21,5
Pagine: 370

Disponibile

Informazioni aggiuntive

Argomenti

,

Autori

Collane

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Giovani, Chiesa e comune umanità”

I libri della collana Strumenti per la pastorale gio vanile