Pubblicato il

Poche chiacchiere! Come comunicare bene in parrocchia

POCHE CHIACCHIERE!
Come comunicare bene in parrocchia

di Giorgio Agagliati
(Editrice Elledici – pagine 152 – € 7,50)
Una buona comunicazione efficace è essenziale per realizzare al meglio le attività pastorali e, naturalmente, per farle conoscere.
La Parola di Dio va annunciata con parole efficaci, per questo una buona comunicazione è alla base di ogni pastorale.
Da questa esigenza nasce il libro Poche chiacchiere! Come comunicare bene in parrocchia di Giorgio Agagliati (Editrice Elledici, pagine 152, € 7,50), professionista della comunicazione e diacono permanente.
Il titolo prende spunto dalle parole di Papa Francesco, che il 16 novembre 2017, intervenendo all’assemblea internazionale della Confederazione Unione apostolica del Clero, rivolse questo monito: “Per favore, niente chiacchiere, sono il tarlo che mangia il tessuto della Chiesa".
Per comunicare bene, perché solo una buona comunicazione permette di costruire,“non basta avere cose importanti da comunicare – scrive l’autore di questo manuale – bisogna anche saperlo fare bene".
Questo libro viene pertanto incontro a questa esigenza. È un piccolo manuale di comunicazione pratico che offre regole, accorgimenti, esempi, trucchi del mestiere. Insomma, una “cassetta degli attrezzi" per comunicare bene nei vari servizi pastorali di una parrocchia (e non solo):
• È piccolo: contiene gli elementi di base, essenziali, per comunicare con efficacia nei vari servizi pastorali;
• È pratico: non contiene trattazioni di teoria della comunicazione, ma solo suggerimenti concreti e ferri del mestiere pronti per l’uso.
• È rivolto alla comunicazione pastorale di base, quella della parrocchia, cioè a due ambiti:
– la comunicazione efficace di iniziative e attività dentro e fuori la comunità cristiana;
– la comunicazione come aspetto diretto della pastorale, come sua componente essenziale.
Parlare in pubblico nelle diverse situazioni (compresa l’omelia), gestire riunioni e incontri, usare i social media, dare un’identità attraente a gruppi e attività: queste e molte altre cose sono esposte in modo chiaro e semplice, a disposizione di catechisti, animatori, laici impegnati nei diversi ambiti, aspiranti al diaconato, seminaristi, diaconi e preti.
Pagine che nascono da un desiderio realizzabile: che ogni parrocchia sia piena di angeli. Cioè di “messaggeri" capaci di annunciare la Parola di Dio e il servizio della comunità sul territorio nel modo migliore.
L’autore: GIORGIO AGAGLIATI ha un’esperienza quarantennale come giornalista pubblicista e professionista della comunicazione d’impresa e nel servizio pastorale (soprattutto, ma non solo, in ambito giovanile), prima come laico e poi come diacono permanente. La sua più recente pubblicazione per Elledici è [koo_highlight type="info"]Il mistero della tomba vuota (2018)[/koo_highlight].

Pubblicato il

“Non guardate la vita dal balcone…” Francesco, testimone di speranza

“NON GUARDATE LA VITA DAL BALCONE…”
Francesco, testimone di speranza
di Alessandra Ferraro
(Editrice Elledici – pagine 128 – prezzo 9,90)


Non guardate la vita dal balcone...“C’è una rivoluzione silenziosa, che come un’onda sta investendo tutta la società, non solo quella cattolica, ma anche i laici, sempre più affascinati dalla figura di un uomo, un prete che ha portato la parola di Dio nelle villa miserias argentine e che, divenuto Papa, continua la sua opera apostolica con la testimonianza della sua persona con semplicità, schiettezza, gentilezza e anche allegria”
: così Alessandra Ferraro – vice capo redattore della Rai e collaboratrice della trasmissione “Porta a Porta” – sintetizza il contenuto del suo libro, appena uscito, “NON GUARDATE LA VITA DAL BALCONE…” Francesco, testimone di speranza», edito dalla Editrice Elledici.

“In ogni società i ragazzi rappresentano il futuro, il domani. Devono essere però educati, stimolati a guardare verso i veri valori, a non lasciarci trascinare nel vittimismo e nel pessimismo, restando a guardare la vita dal balcone”, precisa Alessandra Ferraro, “questo è l’imperativo che Papa Francesco lancia, non solo ai giovani, ma a tutti: non guardate la vita dal balcone, per favore: non mettetevi nella coda della storia. Siate protagonisti!”. 

Un appello che coinvolge ogni persona a non restare fermi, subendo in modo passivo i problemi della vita e del mondo. Certo, non è facile, ma saper raccogliere l’invito «non abbiate timore di andare controcorrente» significa mettersi in discussione, interrogarsi, cercare ogni giorno di ricominciare.

Alessandra Ferraro ha voluto non solo raccontare curiosità, aneddoti, linguaggi che rivelano lo spirito di Papa Francesco, ma raccogliere preziose significative testimonianze di figure prestigiose: Bruno Vespa, Pascual Chavez, Enzo Romeo del Tg2, Antonio Staglianò vescovo di Noto e Dario Viganò Assessore Dicastero della Comunicazione. Riflessioni che accompagnano il lettore a scoprire sfumature inedite di un Papa che tutti sentono molto vicino.

Intervista alla autrice