Autore:

La differenza tra catechesi e «primo annuncio»

Dicembre 2006

I catechisti dovrebbero conoscere bene la differenza tra queste due realtà del mondo dell’evangelizzazione. Ma la spiega bene un parroco francese della diocesi di Luçon, don Jean Bondu. Dice: «Se volete introdurre qualcuno alla musica o a una cultura particolare, cercate di aprirlo a questo mondo che lui non conoscere ancora. Non gli farete però dei lunghi discorsi. Per esempio, se volete portare qualcuno ad amare la musica, gli farete sentire i pezzi più belli, magari partendo dalle melodie più semplici e affascinanti. Così se volete proporre la fede a un adulto, a un giovane o a un bambino, dovrete fargli conoscere il mondo di Dio. In che modo? Proponendogli alcune delle più belle espressioni di Gesù o i racconti della sua vita. Lo si introduce nella chiesa facendolo partecipare a qualche celebrazione comunitaria, in un momento in cui si prega o si fa festa. È questo in parole semplici il «primo annuncio». La catechesi invece è per così dire una seconda tappa, che viene dopo che la persona ha già acquisito interesse verso la fede. Allora potrà, a seconda della sua età e preparazione, scoprire alcune verità teologiche, studiare la Bibbia è impegnarsi in un cammino progressivo di inserimento nella comunità ecclesiale». C’è tuttavia da aggiungere che, nella società attuale, sia con gli adulti che con i nostri ragazzi – come dice la Guida al catecumenato della Cei – non si deve praticamente dare per scontato che ci sia stato il «primo annuncio» e dedicare il primo anno della «catechesi» a suscitare interesse per la fede e la figura di Gesù.

© Istituto Bernardi Semeria - Editrice Elledici P.I./C.F. 00070920053 - Tutti i diritti riservati • Privacy • Termini e condizioni
Il tuo Carrello
Utilizziamo i cookies per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle vostre scelte di navigazione in modo da offrirvi la migliore esperienza sul nostro sito. Inoltre ci riserviamo di utilizzare cookies di parti terze. Per saperne di più consulta la nostra Cookie Policy. Continuando a navigare sul sito, l'utente accetta di utilizzare i cookies.
OK
Il tuo Carrello